La sartoria della guerra fredda

La storia

1957

Durante la presentazione della moda italiana in Russia, Litrico viene invitato a partecipare, con i suoi modelli, assieme alle case di moda femminile. Nikita Krusciov, segretario del partito comunista sovietico, che conosceva l’arte sartoriale di Litrico grazie ad un cappotto che Angelo gli aveva regalato, in previsione del suo viaggio negli Stati Uniti commissiona a Litrico un guardaroba completo, comprese le scarpe. La "famosa scarpa" che nel corso dell'Assemblea delle Nazioni Unite del 1960 Krusciov si tolse e batté con forza sul tavolo per protesta, era una scarpa firmata "Atelier Litrico".

In America i giornalisti, abituati all’ineleganza russa, chiedono a Krusciov chi sia il creatore dei suoi vestiti sartoriali. Egli risponde che, ai fini del disgelo, si è servito di un sarto italiano di nome Litrico. Angelo, che in quel momento si trova negli Stati Uniti per una manifestazione di moda, viene rintracciato e centinaia, tra giornalisti e riviste di tutto il mondo, parlano di lui (escono articoli in 37 diverse lingue). Da quel momento fu chiamato il sarto che, con le proprie forbici, tagliò la cortina di ferro.

Sartoria a Roma - Abiti su misura - Alta sartoria maschile - Sartoria Litrico Moda

Alta Moda Maschile - Esclusivo Servizio di Alta Sartoria Maschile a domicilio in tutto il Mondo: per la Clientela più impegnata, Luca Litrico effettua personalmente servizio/consulenza di Alta Sartoria Maschile a domicilio in tutto il mondo. Gli appuntamenti possono essere presi presso Uffici, Hotels ed Appartamenti/Ville. La Moda può essere elegante, l’Eleganza è sempre di Moda.